Il calcolo delle maree, se effettuato manualmente, prevede operazioni piuttosto complesse. Oggi, grazie alla rete, per effettuarlo è possibile utilizzare semplici ed efficaci programmi, scaricabili gratuitamente sotto forma compressa (.zip).

Durante le nostre esplorazioni della costa marina, può essere molto utile conoscere l’andamento delle maree, soprattutto quando si vogliono osservare organismi nella fascia prossima alla superficie del mare. L’andamento della marea lascia all’asciutto o sommerge tratti di costa, consentendo di osservare gli adattamenti di alcuni organismi, in grado di  sopravvivere al costante mutamento delle condizioni vitali.

Nell’immagine sopra è riportata una schermata dell’ampiezza della marea nel Golfo di Genova tra il sei e l’otto marzo 2007. La differenza tra alta e bassa marea nel periodo preso in esame è molto elevata. Il programma che consente queste elaborazioni si chiama wxtide 43 ed è reperibile in forma “zippata” sul sito www.wxtide32.com, realizzato in lingua inglese.

Il programma può essere utilizzato per previsioni precise, relative alla zona di mare che ci interessa, e prevede diverse elaborazioni. Inoltre, grazie ad esso, si possono effettuare comparazioni con dati relativi ad altri luoghi del mondo.